NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
Fiere & Eventi

I dealer italiani crescono

A Pulire, AfidampCOM ha presentato l’indagine di mercato sul mondo della distribuzione del cleaning professionale, relativa all’anno 2016

Già da anni AfidampCOM tiene monitorato il settore della distribuzione, ma fino a quest’anno l’indagine, e la conseguente analisi, è stata condotta autonomamente, seppure con metodo scientifico, su un campione, sempre crescente, ma non del tutto rappresentativo del settore. L’associazione ha pertanto deciso di affidarsi a un’ente terzo, specializzato nelle ricerche di mercato, per cui si è affidata a Cerved-Marketing Solution, con precisi obiettivi:
• Rilevare l’andamento del mercato in termini dimensionali.
• Identificare le caratteristiche delle aziende che operano nel settore.
• Identificare i punti di forza e quelli di debolezza del settore.
• Raccogliere spunti sulle previsioni future delle aziende del settore.
• Monitorare la conoscenza e l’attività dell’associazione.

Universo di riferimento e campione statistico
Sono state prese in esame le aziende con i codici di attività economica più ricorrenti e attinenti al settore – 46443 Commercio all’ingrosso di saponi, detersivi e altri prodotti per la pulizia; 466999 Commercio all’ingrosso di altre macchine e attrezzature per l’industria, il commercio e la navigazione nca -, per un universo complessivo di circa 1350 realtà, che presumibilmente hanno generato, nel 2016, un fatturato ammontante a circa 2 miliardi di Euro (dato che ha sorpreso lo stesso direttivo dell’Associazione, come ha asserito nell’introdurre la seduta di presentazione il presidente AfidampCOM, Francesco Bertini). A partire dall’universo di riferimento, è stato estratto un campione di 257 aziende, suddivise in quattro fasce di fatturato: fino a 1milione di Euro, tra 1 e 1,5 milioni di Euro, tra 1,5 e 2,5 milioni di Euro, oltre 2,5 milioni di Euro.

Classi di fatturato e dimensioni
• Le aziende con fatturato fino a 1 milione rappresentano il 52% e coprono il 15,8% del fatturato complessivo generato dai player del mercato.
• Le aziende che fatturano più di 2,5 milioni rappresentano il 24,2% e coprono il 62,3% del fatturato complessivo generato dai player del mercato.
• Le aziende con fatturato tra 1 e 1,5 milioni rappresentano il 12,7% e coprono il 9,5% del fatturato complessivo generato dai player del mercato.
• Le aziende con fatturato tra 1,5 e 2,5 milioni rappresentano il 10,4% e coprono il 12,4% del fatturato complessivo generato dai player del mercato.
• Per circa 2/3 delle aziende il fatturato è aumentato nell’ultimo anno, mediamente del 10%.
Per 1 azienda su 10 invece è diminuito, mediamente del 13%, per il restante 24% non ci sono state variazioni significative.
• Poco meno di 2/3 delle aziende prevede una crescita del proprio fatturato, a fronte di un circa 8% che ne prevede una contrazione e di un 30% che pensa di non subire variazioni.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close