NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
MercatoAziende & Prodotti

Presente e futuro

TMB punta sulle nuove gamme per bissare il trend positivo sui mercati anche nel 2018

Per TMB, quello che volge ormai al termine è stato un anno caratterizzato da un trend in forte crescita, con positivi indici di produzione e un fatturato in espansione, sia sul fronte interno sia sui mercati internazionali. Giampaolo Ruffo, amministratore delegato dell’industria scaligera del Gruppo Comac, è fiducioso, potendo contare su un’azienda leader in Italia, in grado di produrre una ricca gamma di aspiratori (commerciali, professionali e industriali), tool, self e monospazzole. «Il 2017 – spiega – ci ha visto assai dinamici e particolarmente competitivi: i migliori risultati dall’Export sono giunti dall’Area del Medio Oriente, soprattutto dai Paesi del Golfo Persico, in particolare dagli Emirati Arabi e dall’Arabia Saudita. Abbiamo registrato segnali incoraggianti anche da Cina e India, che ci fanno intravvedere un buon 2018». Il marchio veronese è stato protagonista anche alla Fiera Pulire 2.2, dove ha presentato con successo molte novità, accolte con vivo interesse dagli operatori del settore, tutte caratterizzate da notevole capacità di innovazione, massima cura dell’ergonomia e grande attenzione al green cleaning.

Di questi modelli l’AD di TMB sottolinea le più pregnanti e originali caratteristiche, partendo dai nuovi aspiratori. «La gamma Team Line – afferma – introduce molti concetti innovativi rispetto all’aspiratore tradizionale, è caratterizzata da un design accattivante, ergonomico e compatto. Essa annovera modelli con testate a due – tre motori bistadio e monostadio, di ultima generazione. Ogni aspiratore è dotato del sistema “Shift &Clean” per la pulizia del filtro con inversione del flusso, che consente di pulire il filtro senza dover aprire la macchina, sfruttando il flusso dell’aria aspirata. Gli eleganti fusti sono realizzati in acciaio inox o plastica, con capacità che vanno dagli 11 ai 50 litri». Sul palcoscenico di Veronafiere, nello stand TMB, ha brillato anche la stella della monospazzola orbitale. «La nuova TP Orbital proposta in anteprima al Salone Internazionale Pulire – precisa Ruffo – è una macchina professionale assai leggera e manovrabile, adatta perciò a essere usata anche dalle signore, il cui impiego non richiede alcuna formazione specifica. L’abbiamo sviluppata con il preciso obiettivo, pienamente centrato, di offrire alle imprese di pulizia una vera innovazione tecnologica rispetto ai modelli finora presenti sul mercato.

La caratteristica vincente della nuova TP Orbital, al pari delle altre della serie, è quella di garantire maggiore stabilità e maneggevolezza durante ogni singola fase dell’intervento di pulizia della superficie, anche nei trattamenti più difficili e impegnativi. Inoltre – aggiunge Ruffo -, abbiamo messo a punto una speciale tecnologia che riduce al minimo le vibrazioni, rendendo perciò più confortevole il lavoro di quanti la adoperano, assicurando un risultato uniforme su tutta la superficie del disco». Per TMB il nuovo anno si annuncia particolarmente impegnativo e contraddistinto da sfide importanti, come l’atteso appuntamento sul grande palcoscenico olandese della Rassegna mondiale Interclean, in primavera. Giampaolo Ruffo, però, è – come sempre – ottimista, sapendo di poter contare su una squadra bene affiatata, sul know how maturato in questi anni dall’azienda e, soprattutto, sul grande valore aggiunto costituito dall’appartenenza al Gruppo di famiglia.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close