NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
MercatoAziende & Prodotti

Ospiti indesiderati: le cimici dei letti

Che cosa fare di fronte a un’infestazione. La soluzione di INDIA

A volte capita che una giornata inizi con un albergatore disperato che chiama in cerca di una soluzione rapida ed efficace contro il suo peggior nemico: la cimice del letto.
La prima cosa da fare è la raccolta dei dati, come farebbe un buon medico davanti a un paziente impaziente di risolvere. Quali sono le domande giuste? Di solito si parte da quello che ci hanno insegnato in terza elementare: Chi? Quando? Quanti? Dove? Cosa? Che calato nella situazione diventano: Chi ha segnalato il problema? L’ospite? L’addetto alla stanza? Il manutentore? Quando è stato segnalato il caso? Quante tracce/insetti sono stati individuati? Quante camere sono infestate? Dove sono state osservatele le tracce o gli insetti? Cosa facciamo? Mi formo una prima idea ragionando sulle risposte ottenute e poi effettuo un sopralluogo nella stanza incriminata e in quelle limitrofe, che con essa condividono gli impianti (soprattutto le canaline elettriche). Durante l’ispezione è giorno, ma le cimici sono notturne: inizio cercando le tracce, poi devo trovare il modo per snidare le subdole bestioline e convincerle a uscire dal nascondiglio. Per raggiungere questo obiettivo mi è utile un prodotto che con un intenso getto di aria pressurizzata (azione meccanica) associata a un p.a. snidante (Tetrametrina) le infastidisca al punto da rendere insopportabile la permanenza nei nascondigli, facendole scappare e arrivare dritte davanti ai miei attenti occhi. Etofenase® di India, possiede queste caratteristiche e in più contiene Etofenprox, p.a. dotato di effetto residuale, che restando attivo nel nascondiglio farà in modo che gli insetti che andranno a schiudere nei giorni successivi saranno controllati dalla sua presenza. In questo modo la fase di sopralluogo diventa anche il momento di prima lotta, permettendo di ottimizzare i tempi, guidare la fase di intervento vero e proprio e i successivi richiami pianificati in relazione al ciclo vitale della Cimex lectularius.

 

Cimex lectularius
La Cimex lectularius è un insetto di forma ovale, appiattito, marrone rossastro, relativamente piccolo (5 x 3 mm), notturno, si nutre esclusivamente di sangue.
La puntura della cimice del letto solitamente non è al momento dolorosa, non ci si accorge mentre assume il pasto di sangue che richiede 3-12 minuti per essere completato; nei giorni successivi possono insorgere infiammazione e infezioni localizzare.
Il ciclo vitale dura 4-5 settimane quando persistono le condizioni ottimali: 75-80% U.R. e 28-30°C. Al di sotto dei 13°C l’attività della cimice si arresta. Gli adulti possono vivere per alcuni mesi senza alimentarsi. Le cimici del letto tendono a vivere aggregate (per effetto della emissione di un feromone di aggregazione), potendo occupano fessure ed anfratti il più vicini possibile all’ospite, ad es. testata del letto, comodini, mobili, battiscopa.

 

Etofenase®
Registrazione Ministero della Salute n°19958
Insetticida aerosol contenuto in bombola pressurizzata, a base di Etofenprox (0,4%), Tetrametrina (1,5%) e PBO (3%).
ETOFENASE® svolge una rapida azione snidante contro Cimex lectularius (cimice del letto) e Blattella germanica (fuochista) permettendo di individuare fessure e anfratti ove gli infestanti si annidano. Il suo impiego è previsto nelle fessure dei manufatti che compongono l’arredamento di camere da letto, cucine e bagni.
ISTRUZIONI PER L’USO: Agitare la bombola, inserire il beccuccio e indirizzare il flusso del prodotto all’interno di fessure o anfratti, effettuare brevi applicazioni. Attendere osservando le aree trattate: gli stadi mobili degli infestanti, se presenti, inizieranno ad uscire dalle fessure nell’arco di alcuni minuti. Arieggiare il locale dopo il monitoraggio o dopo l’intervento di disinfestazione.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close