NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
Appalti di pulizia nella sanità in Toscana, firmati gli accordi-quadro | Dimensione Pulito
News

Appalti di pulizia nella sanità in Toscana, firmati gli accordi-quadro

Gli accordi interessano circa 3.000 lavoratori e stabiliscono la tutela dei livelli occupazionali, dei livelli orari e reddituali dei lavoratori e il mantenimento delle prerogative previste dall'articolo 18

I sindacati di categoria Cgil, Cisl e Uil hanno siglato il 16 e il 30 aprile i due accordi-quadro regionali per la gestione dei cambi d’appalto dei servizi di pulizia e sanificazione degli ospedali e altri presìdi sanitari della Regione Toscana, con i raggruppamenti delle imprese aggiudicatarie: Dussmann, Rekeep, Colser, Cooplat e Coopservice per i Lotti 1 e 2; Consorzio Leonardo, Consi-Copra, L’Orologio per il Lotto 3.

Gli accordi interessano circa 3.000 lavoratori e stabiliscono, tra le altre cose, la tutela dei livelli occupazionali, dei livelli orari e reddituali dei lavoratori e il mantenimento delle prerogative previste dall’articolo 18 (L. 300/70) per i lavoratori interessati dal cambiamento del datore di lavoro. Secondo i tre sindacati confederali si tratta di “un risultato molto positivo, che dà risposte certe e concrete ai lavoratori occupati in un servizio essenziale per la qualità del sistema sanitario regionale.”

Il lavoro per arrivare agli accordi-quadro è iniziato più di tre anni fa, con la contrattazione di anticipo sul testo del Capitolato per l’inserimento di Clausole Sociali cogenti ed esigibili e, successivamente, grazie a una complessa e articolata contrattazione che ha consentito di sollecitare l’impegno politico e formale della Regione Toscana per garantire il mantenimento dei diritti per tutte le lavoratrici e i lavoratori interessati dal cambio di appalto.

Il grande risultato raggiunto dimostra come nei casi di appalti complessi, di grande entità economica e occupazionale, sia essenziale esercitare una contrattazione di anticipo tempestiva e articolata, in grado di coinvolgere tutti i soggetti, per rendere esigibili le clausole sociali e per perseguire l’obiettivo prioritario di una efficace contrattazione inclusiva

Tag
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Hey, abbiamo notato che stai disattivando le pubblicità!

Per garantire la migliore esperienza utente e la massima serietà ai nostri sponsor il nostro sito può essere visualizzato solo dagli utenti che non utilizzano tecniche informatiche per evitare le pubblicità. Per favore, per procedere con la navigazione, considera di disattivare AdBlock.