NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
Gli eventi di PULIRE 2019: formazione professionale, premiazioni e dibattiti | Dimensione Pulito
Fiere & EventiMercato

Gli eventi di PULIRE 2019: formazione professionale, premiazioni e dibattiti

Grande successo per gli incontri organizzati da Afidamp nel corso di Pulire 2019

Formazione professionale

In occasione dell’ultima edizione della manifestazione Pulire, Afidamp ha dedicato un importante spazio alla formazione professionale. Durante le tre giornate di fiera, si sono svolti numerosi incontri dedicati a espositori e visitatori interessati ad approfondire specifiche tematiche del settore. Dalla sanità alla ristorazione, dall’Ecolabel agli impianti aeraulici, alla sicurezza sulle macchine a bordo. È stata inoltre presentata una ricerca, realizzata da Cerved, che analizza il settore della pulizia.

Un’occasione importante grazie all’affluenza che ha avuto la manifestazione, che quest’anno ha visto oltre 17.000 visitatori durante tre giornate di fiera.

I NUMERI DELLA DISTRIBUZIONE

Cerved on Marketing Services è una ricerca commissionata da AfidampCOM per avere una visione del mercato della distribuzione nel settore del professional cleaning.

Realizzata su un campione di 258 aziende appartenenti al settore di riferimento, mette in evidenza un quadro che sottolinea il valore della presenza territoriale. Il 34,2% delle aziende intervistate opera su base regionale e il 29,3% su base provinciale. Da sottolineare anche i dati di fatturato: il 75% delle aziende fattura fino a 1,5 milioni di euro, ma determina solo il 30% del fatturato globale del settore. Oltre il 50% del fatturato globale è invece determinato da quel 10% di aziende che fatturano più di 3,5 milioni di euro. La vendita di prodotti chimici determina un 1/3 del totale del fatturato del settore, mentre i mercati che generano maggiore fatturato sono le imprese di pulizia e l’Horeca.

PREMIAZIONE ASSOCIATI AFIDAMP

Afidamp ha voluto premiare l’impegno e il ruolo svolto dai propri associati all’interno dell’organismo. Il riconoscimento di Senior member è stato attibuito a chi da almeno 35 anni partecipa alla vita associativa e ha svolto negli anni un ruolo determinante per lo sviluppo delle attività. Il premio Best Member è invece stato assegnato a chi si è distinto nel corso dell’ultimo biennio per l’impegno profuso e per aver contribuito con la propria presenza operativa al perseguimento della mission di Afidamp.

Il premio Senior Member è stato conferito alle aziende 3M (ha ritirato il premio Richiard Tiritiello), Ghibli & Wirbel (ha ritirato il premio Gabriele Sidoti), Ecolab (hanno ritirato il premio Giulia Proto e Antonio Sabatini), IPC Machines (ha ritirato il premio Gaetano Bonvini) e IPC Tools (ha ritirato il premio Nicola Orlandi), Kemika (ha ritirato il premio Matteo Marino), RCM (ha ritirato il premio Renzo Raimondi), Tre Colli (ha ritirato il premio Giulia Bonotto).

Il premio Best Member per il biennio 2017-2018 è stato assegnato all’azienda che ha dimostrato maggiore impegno, disponibilità e proattività nella vita associativa. A ricevere il prestigioso riconoscimento è stata Diversey. Il premio è stato ritirato da Arianna Rancati e Simone Coccato. 

IGIENE E SANIFICAZIONE

Uno dei settori in cui l’igiene diventa tema vitale è quello sanitario. È stato invitato a discutere sul tema il Professor Spartaco Mencaroni, docente esterno di Igiene e Medicina Preventiva dell’Università di Pisa, che ha approfondito i temi già espressi nella Carta di Bergamo. In particolare ha sottolineato come, in ambito di igiene e sanificazione sanitaria, sia indispensabile la collaborazione tra gli operatori e il controllo dei servizi realizzati. Se le strutture sanitarie esternalizzano i servizi di pulizia e disinfezione, principalmente per una questione di costi, è anche vero che questi servizi vanno poi controllati e verificati, per essere certi che personale e pazienti siano messi nella condizione di operare in un sistema igienicamente sicuro. Perché questo avvenga è necessario creare dei gruppi di lavoro interdisciplinari, volti al controllo delle attività  e bisogna inoltre che tutti gli attori coinvolti nel processo lavorino sulla formazione degli operatori.

NUOVI CAM ED ECOLABEL

Nel corso della fiera Pulire, Afidamp ha presentato l’evento “Gli strumenti del GPP al servizio delle aziende del cleaning professionale: approfondimento sui nuovi CAM e sull’Ecolabel Servizi di pulizia”.

Moderato da Matteo Marino – Membro Consiglio Direttivo Afidamp e Responsabile Gruppo di Lavoro Chimici, l’evento ha visto la partecipazione di Riccardo Rifici – Presidente Comitato Ecolabel-Ecoaudit – Ministero dell’Ambiente, Responsabile Ufficio Certificazione Ambientale e Acquisti Pubblici Verdi; Roberta Alani – ISPRA, Responsabile della sezione Ecolabel; Nicola Burlin – Vice Presidente Service Key e di Paola Abundo, Responsabile qualità Cooperativa Operosa. Dopo aver introdotto il marchio Ecolabel UE e spiegato come presentare la domanda di concessione della licenza d’uso, i relatori hanno affrontato il tema della Decisione (UE) 2018/680 della Commissione, del 2 maggio 2018, che stabilisce i criteri per l’assegnazione del marchio ai servizi di pulizia di ambienti interni (pulizia ordinaria), fatta esclusione per le attività di disinfezione, quelle effettuate presso siti produttivi e quelle con fornitura di prodotti da parte del cliente.

7 sono i criteri obbligatori da rispettare, per ottenere la nuova certificazione Ecolabel UE per i servizi di cleaning, ai quali va aggiunto il rispetto di un numero di criteri opzionali (12) che consentano il raggiungimento di un punteggio minimo pari a 14.

In seguito all’entrata in vigore del nuovo Codice degli Appalti (Dlgs 18 aprile 2016, n. 50) è obbligatorio, per tutte le stazioni appaltanti italiane, inserire Criteri Ambientali Minimi (CAM) negli appalti pubblici della pulizia professionale; il nuovo codice riconosce il marchio Ecolabel UE come un importante strumento di verifica della conformità ai CAM.

MANUALE SICUREZZA SULLE MACCHINE

Con l’obiettivo di fornire agli operatori  su lavasciugapavimenti e spazzatrici, tutte le informazioni necessarie per il corretto impiego di queste macchine, il Gruppo di Lavoro Macchine di Afidamp ha realizzato il Manuale 

“Macchine semoventi per pulizia professionale con conducente a bordo“, presentato  a Pulire nel corso dell’evento: “Manuale Macchine Afidamp: insegnare la sicurezza nell’utilizzo di macchine con uomo a bordo”. A illustrare le peculiarità del manuale, Mauro Liffredo, Responsabile GDL Macchine di Afidamp e Luca Mirandola – Delegato dealer nel Gruppo di Lavoro Macchine Afidamp.

Sicurezza e formazione sono i cardini intorno ai quali ruota la pubblicazione; al suo interno, infatti, vengono analizzate le caratteristiche delle macchine “uomo a bordo”, il loro funzionamento e la loro manutenzione, con particolari riferimenti alla normativa vigente e alla sicurezza, appunto, degli operatori.

Il manuale presenta, inoltre, tutte le informazioni teoriche per l’abilitazione all’utilizzo di macchine uomo a bordo per la pulizia industriale e professionale, in attuazione dell’articolo sulla sicurezza sul lavoro 73 del Decreto Legislativo 81 del 2008.

PULIZIA DEI SERVIZI IGIENICI NEI LOCALI PUBBLICI

Nel pomeriggio di martedì 21 maggio, presso l’area dedicata agli incontri dello stand Afidamp si è tenuta un’interessante tavola rotonda che ha affrontato il tema: “Manifesto di igiene e comfort, la pulizia del bagno come biglietto da visita del locale”. Al confronto, promosso dal Gruppo di Lavoro di Afidamp in collaborazione con Codacons e Confcommercio Verona e Mantova, e moderato dal giornalista di settore Maurizio Pedrini, hanno preso parte Gianluca di Ascienzo, presidente nazionale Codacons, Ignazio Conte, dell’Osservatorio Finanze e Tributi Codacons Veneto, Paolo Artelio, presidente sezione Turismo Confcommercio Verona e Membro Comitato Direttivo FIPE nazionale e  Francesco Pasquini, componente del Direttivo Afidamp, nonché responsabile del Gruppo di Lavoro carta/tissue dell’Associazione.

Il problema della pulizia dei bagni investe innanzitutto  fattori legati all’educazione e alla civiltà delle persone, ma implica anche una maggiore convinzione sul valore strategico della pulizia di questi delicati ambienti da parte degli esercenti. Scelte che comportano, tra l’altro, la necessità di investire in formazione, come hanno sottolineato tutti i convenuti, in particolare Paolo Artelio, presidente – tra l’altro – del Consorzio di promozione turistica del Lago di Garda. È toccato infine a Francesco Pasquini, presentare le linee guida del manifesto ideato da Afidamp che andrà a premiare, come una sorta di riconoscimento di qualità, gli esercizi della ristorazione che si impegneranno a rispettarne i parametri, una sorta di “pietra miliare”, frutto della buona volontà e dell’impegno di Afidamp, Confcommercio Mantova e Verona che si spera possa essere esteso a livello nazionale. Un decalogo di dieci requisiti di igiene e comfort, frutto di sensibilità e buon senso, che saranno attentamente valutati prima di rilasciare l’attestazione di cui il titolare dell’esercizio potrà giustamente andare orgoglioso. Tra gli altri, l’esposizione di una tabella con evidenziato il programma dei turni di pulizia da effettuare almeno ogni sei ore, con il controllo ogni ora dello stato di pulizia dei bagni; la presenza  di asciugamani monouso in carta disponibili in dispenser chiusi che ne garantiscano l’igiene; carta igienica sempre disponibile e collocata in dispenser chiusi; cestini di facile pulizia previsti nel bagno donne e in prossimità dei lavabi; sapone di qualità sempre disponibile, meglio se in cartucce sigillate; bagno facilmente accessibile alla persone con disabilità e la previsione, per il lavandino e lo scarico water, di dispositivi che minimizzino il contatto con le mani dell’utilizzatore.

MANUALE PER LE PULIZIE NELLA RISTORAZIONE

Il presidente di Afidamp Com, Roberto Galli, seguendo il fill rouge legato alla necessità della massima cura dell’igiene nella ristorazione, ha presentato il Manuale per le pulizie nella ristorazione, scaturito dalla proficua collaborazione con l’APCI (Associazione Professionale Cuochi italiani), che affronta dettagliatamente i problemi e le migliori tecniche di pulizia in tutti gli ambienti e superfici a contatto con cibi e bevande. Un manuale davvero prezioso, che si propone di fornire indicazioni utili a chi opera nel settore della ristorazione, a quanti si occupano direttamente delle pulizie e a chi ha il compito di organizzare e gestire al meglio questo fondamentale servizio. “Uno strumento di sintesi”, ha sottolineato Galli, “che aiuta ad orientarsi tra le migliori soluzioni per la pulizia e la sanificazione in un’ottica di ottimizzazione dei  tempi, dei costi e nel rispetto dell’ambiente”.

 

Tag
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Hey, abbiamo notato che stai disattivando le pubblicità!

Per garantire la migliore esperienza utente e la massima serietà ai nostri sponsor il nostro sito può essere visualizzato solo dagli utenti che non utilizzano tecniche informatiche per evitare le pubblicità. Per favore, per procedere con la navigazione, considera di disattivare AdBlock.