NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
Norme per una corretta pulizia stradale
News

Norme per una corretta pulizia stradale

Indicazioni dall'assessorato dell'ambiente anche per la raccolta dei rifiuti domestici

Nella comunicazione si decreta la sospensione, nel periodo di emergenza COVID 19, dell’utilizzo di soffiatori meccanici, degli spazzatori ad aria e dei servizi di spazzamento manuale, ponendo attenzione a ridurre al minimo il sollevamento della polvere. Il servizio di pulizia dovrà invece essere effettuato con lavaggi meccanici ad umido. Dove ciò non è possibile, utilizzare dispositivi manuali a getto d’acqua a pressione ridotta. Le superfici oggetto di lavaggio devono essere trattate utilizzando detergenti convenzionali ed eventualmente con disinfettanti a bassa concentrazione quali ad esempio soluzioni di ipoclorito al 0,05-0,025%, garantendo quindi la tutela della salute e dell’ambiente. Si precisa che il personale dovrà essere dotato di Dispositivi di Protezione Individuale, come da circolare dell’Istituto Superiore di Sanità del 4 marzo 2020.

L’Istituto Superiore di Sanità introduce inoltre alcune regole per la raccolta dei rifiuti domestici. I cittadini positivi o in quarantena non dovranno fare la raccolta differenziata, ma conferire ogni rifiuto all’interno del sacco dell’indifferenziata, utilizzando due o tre sacchetti che andranno poi sigillati con i lacci o con del nastro adesivo prima di gettarli. Chi invece non è positivo può continuare a fare normalmente la raccolta, gettando però  guanti e mascherine nell’indifferenziata. In caso di raffreddore, anche i fazzoletti di carta andranno gettati nel sacco dell’indifferenziata.

L’assessorato precisa che i centri di raccolta comunali fanno parte della filiera della gestione dei rifiuti urbani e, quindi, sono ‘attività di pubblico interesse’ e servizio pubblico e non rientrano nelle attività per cui è previsto obbligo di chiusura dalle recenti disposizioni statali, né possono essere autonomamente chiusi dal gestore, perché interromperebbero un servizio pubblico. Il Comune deve disporre eventuali modifiche nella gestione del servizio per assicurare le corrette misure di sicurezza sanitaria, evitando, in particolare, l’assembramento di persone e prevedendo, solo se necessario, la sospensione del servizio.

Tag
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Hey, abbiamo notato che stai disattivando le pubblicità!

Per garantire la migliore esperienza utente e la massima serietà ai nostri sponsor il nostro sito può essere visualizzato solo dagli utenti che non utilizzano tecniche informatiche per evitare le pubblicità. Per favore, per procedere con la navigazione, considera di disattivare AdBlock.