NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
Coronavirus, aumentano le intossicazioni da disinfettanti
News

Coronavirus, aumentano le intossicazioni da disinfettanti

Dall’inizio dell’emergenza, la richiesta di consulenza per intossicazione da disinfettanti è aumentata del 65%

Viene lanciato un allarme dal Centro Antiveleni dell’Ospedale Niguarda di Milano: in questi giorni di emergenza l’uso dei disinfettanti per proteggerci dall’infezione da coronavirus è cresciuto vertiginosamente, e il panico generato dall’epidemia ha indotto, in alcuni casi, dei comportamenti pericolosi.

«C’è chi seguendo tutorial online e “ricette fai da te”, prepara miscele di sostanze chimiche non compatibili tra loro – spiega Franca Davanzo, Direttore del Centro Antiveleni di Niguarda – “Chi imbeve le mascherine con quantità eccessive e poi le indossa, inalando un elevato dosaggio di sostanze chimiche. C’è anche chi riempie la casa di bottiglie di disinfettanti commerciali o preparati artigianalmente, e li lascia, magari in bottigliette non etichettate, alla portata dei bambini”.

Proprio i bambini sono i più esposti al pericolo generato da queste pratiche sbagliate: si registra infatti un incremento del 135% delle intossicazioni pediatriche.

In Arizona, un uomo è morto dopo aver ingerito fosfato di clorochina, credendo che la sostanza lo avrebbe protetto dal contagio. Anche la moglie dell’uomo l’ha ingerita ed è stata sottoposta a cure mediche. L’ingrediente tossico utilizzato dalla coppia non era la forma terapeutica della clorochina, ma un ingrediente elencato in un trattamento antiparassitario per i pesci.

Tag
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Hey, abbiamo notato che stai disattivando le pubblicità!

Per garantire la migliore esperienza utente e la massima serietà ai nostri sponsor il nostro sito può essere visualizzato solo dagli utenti che non utilizzano tecniche informatiche per evitare le pubblicità. Per favore, per procedere con la navigazione, considera di disattivare AdBlock.