NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
Come prevenire l’inquinamento dell’aria indoor
News

Come prevenire l’inquinamento dell’aria indoor

Una ricerca dell'Istituto Superiore di Sanità prende in esame due tipologie di ambienti: domestici e lavorativi

La qualità dell’aria è importante non soltanto all’aperto, ma anche nei luoghi chiusi, anche per via del fatto che spesso l’esposizione all’inquinamento indoor può essere dominante rispetto a quella outdoor. Nello studio ISS “Indicazioni ad interim per la prevenzione e gestione degli ambienti indoor in relazione alla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2”, si fa riferimento agli accorgimenti da adottare nelle abitazioni, luoghi dove in questo momento molte persone trascorrono la maggior parte del tempo, e accorgimenti da adottare in luoghi di lavoro in cui è frequente il contatto con il pubblico.

Alcuni consigli per prevenire l’inquinamento dell’aria in ambienti indoor sono:

Frequenti ricambi d’aria in tutti gli ambienti: scarsi ricambi d’aria possono favorire l’esposizione a inquinanti e la trasmissione del virus. In luoghi poco ventilati sono spesso segnalati fenomeni come mal di testa, irritazione di occhi e gola, affaticamento delle vie respiratorie, asma, allergie.

Riscaldamenti e pulizie quotidiane. Nel caso di funzionamento del riscaldamento, è bene evitare l’aria troppo secca, non dimenticando di mantenere un certo grado di umidità, utilizzando gli appositi contenitori di ceramica. Per le pulizie quotidiane, particolare attenzione deve essere rivolta alle superfici toccate più di frequente: porte, maniglie, finestre, tavoli, interruttori, rubinetti…

Per quanto riguarda i luoghi di lavoro, contribuiscono al mantenimento di una buona qualità dell’aria e al benessere dei lavoratori, l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale, il mantenimento della distanza di un metro fra le persone, tossire e starnutire coprendo naso e bocca usando fazzoletti o nella piega del gomito, lavare le mani con acqua e sapone. Altri accorgimenti sono:

Pulizia delle prese e delle griglie di ventilazione con panni puliti in microfibra:  In questo periodo di emergenza, per aumentare il livello di protezione, deve essere eliminata totalmente la funzione di ricircolo dell’aria per evitare l’eventuale trasporto di agenti patogeni.  È necessario pulire le prese e le griglie di ventilazione con panni puliti in microfibra inumiditi con acqua e sapone oppure con alcol etilico, asciugando successivamente.

Accorgimenti da adottare sui mezzi pubblici: Sui mezzi pubblici gli impianti di climatizzazione devono essere mantenuti attivi per incrementare il livello di ricambio dell’aria,  e va eliminata anche qui la funzione di riciclo. Se il tempo lo permette è bene aprire i finestrini.

Sanificazione all’interno degli edifici: Nel caso in cui vi sia stata la presenza di casi sospetti di persone con COVID-19 all’interno dell’edificio, è necessario procedere alla sanificazione dell’ambiente intesa come attività che riguarda il complesso di procedure e operazioni tese a rendere salubre un determinato ambiente mediante interventi di detergenza e successiva disinfezione. (fonte: Inail).

Il rapporto completo è consultabile a questo link

Tag
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Hey, abbiamo notato che stai disattivando le pubblicità!

Per garantire la migliore esperienza utente e la massima serietà ai nostri sponsor il nostro sito può essere visualizzato solo dagli utenti che non utilizzano tecniche informatiche per evitare le pubblicità. Per favore, per procedere con la navigazione, considera di disattivare AdBlock.