NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
Bar e ristoranti, restano a casa 377mila dipendenti
News

Bar e ristoranti, restano a casa 377mila dipendenti

Secondo un'indagine Fipe, il crollo dei fatturati si tradurrà in un minor impiego di personale

Stando a quanto emerge dai dati raccolti dall’Indagine dell’Ufficio studi di Fipe, il 95% degli imprenditori ha già acquistato le mascherine per il proprio personale, mentre il 94% ha già effettuato la sanificazione dei locali. Da parte della stragrande maggioranza dei ristoratori è quindi evidente la voglia di riaprire, con il 70% circa dei pubblici esercizi, 196mila locali tra bar e ristoranti, che hanno alzato le saracinesche a partire da lunedì 18 maggio.

Non si tratterà però di una ripartenza a pieno regime: gli imprenditori intervistati da Fipe stimano un crollo del 55% dei loro fatturati a fine anno, e questo si tradurrà in un minor impiego di personale. Secondo le stime, infatti, il numero dei dipendenti impiegati calerà del 40%, con 377mila posti di lavoro a rischio.

Infine, mentre la maggior parte degli imprenditori è convinta dell’importanza dell’utilizzo dei DPI, non convince per nulla l’utilizzo delle barriere in plexiglass: il 56% degli intervistati esclude ogni ipotesi di utilizzo, il 37% ne ipotizza invece un impiego alla cassa e poco meno del 5% prevede di installarle tra i tavoli.

 

Tag
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Hey, abbiamo notato che stai disattivando le pubblicità!

Per garantire la migliore esperienza utente e la massima serietà ai nostri sponsor il nostro sito può essere visualizzato solo dagli utenti che non utilizzano tecniche informatiche per evitare le pubblicità. Per favore, per procedere con la navigazione, considera di disattivare AdBlock.