MercatoAziende & Prodotti

Soluzioni per la pulizia a misura di CAM

Le linee guida riportate nei nuovi CAM per i servizi di pulizia e sanificazione riflettono l’esigenza di contenere l’impatto ambientale, promuovere l’economia circolare e ridurre gli sprechi

La sfida è chiara: rendere la pulizia sempre più green. Per raggiungere questo obiettivo il Ministero dell’Ambiente ha definito nuovi Criteri Minimi Ambientali per l’affidamento dei servizi di pulizia e sanificazione degli ambienti civili e sanitari, orientando gli enti pubblici verso il miglior acquisto in termini di sostenibilità. Il Decreto Ministeriale del 29 Gennaio 2021 racchiude una serie di specifiche tecniche, clausole contrattuali e criteri premianti che gettano le basi per una pulizia ancora più rigorosa e sostenibile, indicando l’attrezzatura da utilizzare per massimizzare i risultati e minimizzare gli impatti.

TTS si distingue nel panorama del Cleaning professionale per l’ampia gamma di prodotti e sistemi caratterizzati da elevati standard prestazionali e basso impatto ambientale. A differenza delle semplici autodichiarazioni che non offrono alcun tipo di garanzia al consumatore, la sostenibilità dei prodotti TTS è riconosciuta da certificazioni autorevoli rilasciate da enti terzi indipendenti dopo un’accurata verifica.

Inoltre, l’azienda è pioniera nel campo della Carbon Footprint di prodotto (CFP): TTS è infatti la prima azienda in Italia ad avere un sistema certificato per il calcolo dell’impronta ambientale dei prodotti.

Spolveratura con frange in cotone riciclato

Nell’ottica di favorire l’economia circolare, i nuovi Criteri Minimi Ambientali impongono l’utilizzo di elementi tessili riciclati per le operazioni di spolveratura in edifici e ambienti a uso civile.

La gamma di frange spolvero in cotone di TTS è realizzata con filato 100% riciclato, in linea con le politiche ambientali dell’azienda che da sempre predilige l’utilizzo di materie prime derivanti da riciclo e nuovamente riciclabili a fine vita.

Le frange TTS assicurano una spolveratura efficace: catturano e trattengono anche la più piccola particella di polvere e sporco residuale, evitandone il sollevamento e la conseguente dispersione nell’ambiente. Inoltre, sono progettate per durare a lungo nel tempo, rappresentando un ottimo investimento.

Pulizia con panni e ricambi in microfibra

I nuovi Criteri Minimi Ambientali prescrivono l’utilizzo di tessili in microfibra per la pulizia di superfici e pavimenti: la speciale fibra è considerata altamente efficiente in quanto, come evidenziato in diversi studi, permette di ridurre il consumo di chimico e acqua del 95%.

Secondo quanto indicato nei CAM, almeno il 30% delle microfibre utilizzate deve essere in possesso di un’etichetta conforme alla UNI EN ISO 14024, come l’Ecolabel UE.

TTS offre una gamma completa di panni e ricambi in microfibra ad alta prestazione: l’elevato potere assorbente assicura una lunga autonomia di lavaggio che si traduce in un significativo risparmio di acqua mentre l’efficace azione meccanica consente di rimuovere totalmente lo sporco e più del 95% dei batteri presenti sulla superficie, riducendo la quantità e l’aggressività del chimico necessari a garantire l’igienizzazione.

TTS ha ottenuto per diverse linee di ricambi in microfibra la prestigiosa certificazione Ecolabel UE, il marchio d’eccellenza ambientale dell’Unione Europea che identifica i prodotti a minor impatto ambientale.

Impregnazione on demand

I nuovi Criteri Minimi Ambientali prescrivono l’utilizzo di sistemi di dosaggio efficienti sotto il profilo del consumo di acqua e chimico. Tali sistemi devono consentire l’impregnazione dei tessili prima del loro uso e impedire la discrezionalità nel dosaggio di detergenti e disinfettanti.

La stazione di impregnazione di TTS soddisfa pienamente quanto richiesto: Dosely permette di impregnare i panni on demand e direttamente sul carrello, regolando il dosaggio da 50 a 350 ml in base alle esigenze. Il meccanismo di regolazione è dotato di una chiave di sicurezza che permette di evitare dosaggi non sempre adeguati.

Dosely assicura un notevole risparmio di acqua e chimico: l’operatore impregna solo i panni di cui si ha realmente bisogno, evitando di prepararne più del dovuto. Inoltre, l’impregnazione viene eseguita esclusivamente nella parte del panno a contatto con la superficie da pulire, non viene quindi utilizzato più chimico rispetto a quanto effettivamente necessario.

Carrelli lavaggio

I nuovi CAM consentono l’utilizzo di carrelli con strizzatore in determinate situazioni nelle quali sono considerati particolarmente appropriati: in caso di sporco bagnato di dimensioni consistenti oppure in presenza di sporco grasso o incrostato in ambienti in cui è previsto il risciacquo. L’apposita clausola contrattuale specifica che i carrelli devono essere dotati di un secchio con doppia vasca o due secchi.

TTS offre un’ampia gamma di carrelli lavaggio conformi ai CAM che permettono di separare l’acqua pulita da quella di risciacquo, assicurando un alto livello di igiene. I secchi sono forniti con codice colore per rendere ancora più facile e immediata la distinzione delle tue tipologie d’acqua.

Carrelli con secchi certificati PSV

Per incentivare il riciclo dei rifiuti e ridurre l’uso di risorse, i nuovi CAM richiedono l’utilizzo di carrelli con secchi e contenitori in plastica riciclata almeno al 50% in peso, forniti con colori diversi a seconda della destinazione d’uso. I prodotti vengono ritenuti conformi se in possesso di una certificazione che attesti il contenuto di riciclato, come Plastica Seconda Vita.

Non solo secchi e contenitori in plastica riciclata con codice colore: i carrelli TTS si distinguono per i numerosi componenti certificati Plastica Seconda Vita in quanto realizzati con alte percentuali di polipropilene derivante da riciclo. Dal 2012 TTS utilizza esclusivamente plastica riciclata premium, l’unica che permette di mantenere inalterate le tradizionali colorazioni.

Impronta climatica dei prodotti

I nuovi CAM introducono un’importante novità: l’utilizzo di prodotti con una certificazione sull’impronta climatica in accordo con la UNI EN ISO/TS 14067 è considerato un criterio premiante.

TTS è la prima azienda in Italia ad aver conseguito la certificazione del CFP Systematic Approach definito nella norma UNI EN ISO 14067:2018: l’esclusivo sistema sviluppato dall’azienda permette il conteggio delle emissioni di gas serra per ogni fase del ciclo di vita dei prodotti.

Grazie all’importante traguardo raggiunto, TTS è ora in grado di calcolare la Carbon Footprint di molteplici linee di carrelli. L’azienda non si ferma però alla valutazione dell’impronta ambientale: i dati estrapolati vengono comunicati per favorire una scelta consapevole e responsabile da parte del consumatore e utilizzati per progettare prodotti sempre più sostenibili. TTS ha inoltre iniziato nel 2019 un programma di compensazione a lungo termine che ha reso Magic la prima linea di carrelli carbon neutral.

www.ttsystem.com

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker