NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
ArticoliCantieri

Una macchina, tante funzioni

Sfruttando il principio delle oscillazioni ad alta frequenza, la monospazzola orbitale di TMB è in grado di affrontare anche i lavori più gravosi

La prima dotazione di una nuova impresa di pulizia è sempre stata caratterizzata da carrello, mop, aspiratore e monospazzola. Quest’ultima, è una macchina che può vantare una lunga storia; nasce come lucidatrice ma si trasforma rapidamente in una macchina capace di lavare – anche a fondo -, decerare, lucidare, cristallizzare, pulire la moquette e rifinire il parquet. Per costruzione e apparente semplicità, la monospazzola dura negli anni ma da’ poco spazio alla fantasia nel campo delle possibili invenzioni migliorative. Come fare, quindi, per introdurre sul mercato una macchina innovativa, che si distingua dalle altre? A fornire una valida risposta a questo quesito, è TMB, con la nuova monospazzola TOR43, caratterizzata dal movimento roto-orbitale, che ne amplifica la resa.

Un’unica soluzione a diversi problemi
L’azienda, nella fase progettuale, ha lavorato sui limiti delle macchine tradizionali, cercando di eliminarli. Per fare questo, ha analizzato alcuni punti critici, ponendosi alcune domande: di quante macchine ci si deve servire, se per ogni applicazione sono necessari un diverso peso, numero di giri e potenza? Quanto è difficile mantenere la macchina stabile?I cavi elettrici si aggrovigliano sulla spazzola e sul mozzo del motore? Quante volte capita di incorrere in un sovraccarico di corrente? A ogni problema, una soluzione: per rendere molto più semplice, pratico e veloce il trattamento di qualsiasi tipo di pavimentazione, l’azienda ha introdotto la monospazzola roto-orbitale TOR43.

Due movimenti in uno
Contemporaneamente al movimento rotatorio naturale del disco, che può variare da 0 a 90 giri al minuto, il sistema genera un’orbita costante che permette di passare tante volte sullo stesso punto molto rapidamente. Su pavimenti duri, resilienti, in legno, resine e moquette, crea movimenti rotatori di circa 1 centimetro, con 1400 passaggi al minuto. Questo garantisce una performance straordinaria e rapida in tutti i trattamenti, che si tratti di lavare, lucidare o cristallizzare, e una pulizia intensa e delicata. Inoltre l’area di lavoro è sempre costante e la spazzola o il disco rimangono sempre in piano rispetto alla superficie, aderendovi perfettamente.

Minor consumo e grande versatilità
Il movimento orbitale trattiene all’interno del disco l’acqua utilizzata, che non viene spinta verso l’esterno, quindi non schizza. Grazie a questa tecnologia si riducono drasticamente i consumi di acqua e di detergente. Il sistema roto-orbitale permette di effettuare diverse tipologie di interventi su varie superfici, grazie alla sua versatilità e alla disponibilità di specifici accessori che rendono la macchina polivalente.

Risparmio energetico
Grazie all’innovativo movimento, la monospazzola orbitale lavora assorbendo poca energia, solo 3 A, anche sotto sforzo. Questa caratteristica gli permette di operare contemporaneamente a grossi o medi aspiratori, senza causare lo stacco del fatidico contatore. Inoltre se dovesse entrare in contatto con la spazzola, il cavo non viene attratto, ma spinto verso l’esterno, aumentando la sicurezza in uso.

Grande semplicità d’uso
La straordinaria semplicità d’uso salta subito all’occhio. Operatori poco esperti o addirittura al primo impiego, anche senza formazione specifica, sono in grado di utilizzare al meglio una monospazzola orbitale, senza fatica. L’insieme di queste caratteristiche innovative, permette un guadagno nei consumi dell’acqua e dei detergenti, dell’energia, della manodopera e di conseguenza portano a un maggior guadagno economico.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close