News

Festività in zona rossa: crollo per bar e ristoranti

La decisione di inasprire il lockdown prima di Natale ha assestato un duro colpo ai settori economici più in difficoltà

La zona rossa istituita nel periodo natalizio ha aggravato la crisi dei consumi, come testimoniano i dati riportati da Il Fatto Alimentare: il mese di dicembre ha visto un calo dell’11%, e una percentuale simile è prevista anche per gennaio. Fortemente penalizzati dalle restrizioni anti-Covid, bar e ristoranti hanno subito un calo del 62%, gli alberghi una diminuzione del 67,5%, mentre i servizi ricreativi accusano un crollo addirittura del 91%.

Crescono invece le comunicazioni (+8,7%) e le spese alimentari (+2,1%), a causa dello stile di vita prevalentemente casalingo al quale i consumatori devono attenersi e del vasto utilizzo di smartworking e didattica a distanza.

Secondo Confcommercio, non è detto che nell’arco del 2021 avremo dei miglioramenti: la situazione sanitaria resta infatti preoccupante, e il perdurare delle misure per contrastare la pandemia non permetterebbe di recuperare le perdite di prodotto e di consumi accusate nel 2020.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker