NOTIZIE DAL MONDO Let’ s talk about cleaning
IN EVIDENZA
MercatoAziende & Prodotti

Allegrini, motore d’innovazione per la detergenza professionale

Qualità, innovazione, sostenibilità, competenza, servizio e passione. Forte dei suoi valori rimasti saldi attraverso due secoli, Allegrini SpA si configura oggi come un’azienda leader in Italia nella produzione di detergenti professionali. Eppure l’azienda non ama troppo celebrare i suoi core values aziendali, preferisce invece dimostrarli con i fatti e con l’esperienza che ha acquisito e coltivato con impegno. Come un imperativo categorico, Allegrini ripone infatti ognuno di questi valori al centro del suo lavoro, teso costantemente alla piena soddisfazione del cliente. Un obiettivo ambizioso che Allegrini sa di poter raggiungere non solo grazie alla sua ampia offerta di prodotti specifici per la pulizia professionale ma anche grazie a un vero e proprio protocollo, il “Metodo Allegrini”.

Il Metodo Allegrini
Affinato giorno dopo giorno, il “Metodo Allegrini” è il risultato di un’analisi approfondita delle necessità dei suoi clienti svolta da un team di professionisti del settore che, tuttora, continua a sviluppare nuovi concetti, prodotti e servizi in un costante processo di sperimentazione e perfezionamento. Conoscere il cliente e approfondire le sue reali esigenze sono, quindi, le premesse imprescindibili del “Metodo Allegrini”: alla definizione di fornitore l’azienda antepone quella di Business Partner, l’alleato ideale in grado di affiancare il cliente in tutte le fasi della pulizia professionale. Ed è qui il punto più interessante perché la collaborazione, secondo Allegrini, può nascere solo dal confronto con il cliente: nella fase del sopralluogo, lo staff di esperti e tecnici Allegrini si reca presso i locali del cliente e fotografa minuziosamente la situazione reale di ogni ambiente, consegnandogli successivamente un report dettagliato con valutazioni oggettive sulle problematiche di pulizia riscontrate. Il principio alla base del “Metodo Allegrini” è la proposta di una soluzione a ogni problema di igiene e pulizia: pratiche scorrette di diluizione, usi impropri dei prodotti, eccessivo dispendio di energie da parte del personale addetto, aumento delle scorte in magazzino, incremento dei costi sono le conseguenze drastiche di una gestione non monitorabile dei prodotti per la pulizia. Il “Metodo Allegrini” consente di arginare ciascuna di queste problematiche fornendo al cliente un “costo fisso variabile”: terminata la fase del sopralluogo, il cliente avrà la possibilità di ricevere un’offerta impostata sui suoi consumi effettivi; da qui, il termine “costo fisso” che sta a indicare il costo stabilito per ciascuna camera d’albergo, per ogni kilogrammo di biancheria, per ogni metro quadrato di superficie di area comune, per ogni degente di un casa di riposo, per ogni costo pasto di un ristorante o di una mensa collettiva. Si tratta, quindi, di un costo fisso che è al tempo stesso “variabile”, in quanto cambia in funzione dei criteri impostati e in rapporto al cliente e al suo settore di business: ipotizzando che il cliente sia un albergo, i criteri in base ai quali il “Metodo Allegrini” presenta le sue soluzioni, accompagnate dal costo fisso per camera, sono, per esempio, l’occupazione media, il numero delle camere, la metratura delle superfici delle aree comuni, il peso medio di biancheria in kilogrammi ecc… In questo modo, Allegrini intende conquistare la fiducia di colui che potrebbe diventare suo cliente, fornendo quindi un servizio completo ancora prima della sua acquisizione, ovvero dati concreti e obiettivi sulla base delle sue reali necessità. Il cliente, dal canto suo, riuscirà finalmente a tenere monitorati i costi che deve affrontare, evitando di incorrere in costi non preventivati, come lo spreco di prodotto e risparmiando pertanto in termini di consumi e tempi del personale, oltre che in ottica di ottimizzazione degli spazi in magazzino. In seguito alla fase del sopralluogo, che prevede, come si è detto, la consegna di un report dettagliato con problematiche riscontrate, soluzioni prospettate e costi fissi personalizzati e monitorabili nel tempo, il cliente riceve non solo la fornitura di prodotti specifici per la detergenza e la disinfezione e accessori complementari (dispenser, carta, panni, profumatori per ambienti), ma anche un eccellente servizio di assistenza: l’installazione di macchine e attrezzature – come sistemi di dosaggio, lavastoviglie e lavatrici – viene programmata dalla sede e messa a punto dai tecnici Allegrini presso i locali del cliente. Compreso nel servizio di assistenza, il “Metodo Allegrini” prevede la stesura di piani di igiene personalizzati per ogni ambiente (cucina, bagni, aree comuni, camere ecc.) e la formazione del personale addetto: il team di esperti Allegrini effettuerà corsi di formazione on-site, fornendo materiale didattico, dossier tecnico e, al termine, anche un attestato di partecipazione che certifica le conoscenze acquisite sull’uso corretto dei prodotti, anche in termini di sicurezza per l’operatore. Nulla è lasciato al caso: come si è detto, il protocollo previsto dal “Metodo Allegrini” è improntato alla soddisfazione del cliente a tutto tondo. Infatti, la collaborazione continua anche nella fase di postvendita: lo staff di esperti e tecnici Allegrini sarà ancora a disposizione del cliente, fornendo consulenza, controlli tecnici periodici e report dei costi e dei consumi effettuati dal cliente.

Le novità in esclusiva a Interclean
Sin dalla sua fondazione, il motore che muove l’azienda Allegrini è la forte spinta all’innovazione: cogliendo le sfide poste continuamente dal mercato, Allegrini investe nella ricerca di materie prime eccellenti e nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi. Protagonisti dalla prossima metà dell’anno saranno nuove formule all’avanguardia, testate per alte performance e un sofisticato impianto hi-tech: questa è la TopFormula+ di Allegrini, la nuova linea dedicata alla detergenza professionale di alto livello. La sua ideazione è stata progettata nei minimi dettagli da un vero e proprio pool di professionisti del settore che, grazie alla sinergia tra docenti universitari e i laboratori di Ricerca & Sviluppo, hanno perfezionato un innovativo sistema di diluizione da 12 detergenti. Oltre alle caratteristiche presenti già nel famoso FM5 – che lo hanno reso vincitore del premio “Smart Label” ad Host 2015 – il nuovo FMX consente funzionalità fino a oggi inedite: l’identificazione dell’operatore mediante lettura del codice QR posto sul badge personale, il monitoraggio dei consumi tramite il controllo remoto sulle quantità erogate da ogni operatore, la conseguente fatturazione del quantitativo effettivamente prelevato, la lettura delle informazioni relative al prodotto tramite monitor touch-screen e tanti ulteriori perfezionamenti. Tra le rivoluzionarie performance di FMX: la possibilità non solo di diluire i detergenti, ma anche di realizzarli, grazie all’opportunità di miscelare componenti diversi con acqua osmotizzata da un apposito filtro BWT, proprio come avviene nel reparto produzione aziendale. Il progetto, non ancora svelato del tutto dall’azienda, ha ottenuto già cinque brevetti: per scoprirlo in tutte le sue sorprendenti funzionalità e caratteristiche, dal 15 al 18 maggio 2018, l’azienda Allegrini è presente alla fiera più importante al mondo per l’industria della pulizia, Interclean Amsterdam, un palcoscenico d’eccezione che vede il debutto di questa nuova linea di prodotti professionali e dell’esclusivo diluitore, che come denominatore comune valorizzano tre principali fattori: l’alta tecnologia, l’eccellenza e l’innovazione.

www.allegrini.com

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close