MercatoAziende & Prodotti

Doppia vittoria per Essity al Tissue World di Milano

Lo stabilimento di Lucca ha vinto il Premio Most Energy-Aware Mill per le tematiche ambientali, mentre il marchio Tork è stato premiato per la miglior strategia di marketing

Due nuovi riconoscimenti per Essity, azienda leader nei settori dell’igiene e della salute con i suoi brand TENA, Nuvenia, Tempo, Tork, Demak’Up, Libero, Leukoplast, Jobst e Actimove, da anni impegnata sul fronte della sostenibilità ambientale.

In occasione del Tissue World, la più grande esposizione al mondo dedicata all’industria del tissue, in corso in questi giorni a Milano, l’impianto produttivo di Lucca ha ricevuto il Premio Most Energy-Aware Mill, mentre il marchio Tork è stato premiato per la miglior strategia di marketing nel settore del tissue grazie a Take Back the Lunch Break, la campagna che in Nord America rilancia il tema dell’importanza della pausa pranzo, che favorisce la soddisfazione e la produttività dei lavoratori.

Siamo particolarmente orgogliosi di questo premio – afferma Luca Amato, Customer Marketing Director di Essity – che dimostra come Essity con il marchio Tork possa svolgere un ruolo di informatore e educatore su importanti temi sociali. Continueremo a investire e innovare con i prodotti Tork, favorendo la circolarità e la riduzione dei consumi, in una logica di creazione del valore, nel rispetto delle persone, della salute e dell’ambiente.

Lo stabilimento di Lucca, con circa 300 dipendenti, produce annualmente 100.000 tonnellate di bobine madre e 75.000 tonnellate di prodotti finiti tissue, per un consumo pari a 450.000 MWh. Consumo che, negli ultimi 10 anni, si è ridotto del 13% grazie ai progetti di efficienza energetica messi in atto dall’azienda. Solo nel 2017-18 l’impianto ha ridotto il consumo di energetico del 5% e di conseguenza le emissioni di CO2 sono diminuite del 3%, una quantità equivalente alle emissioni prodotte da 1.300 automobili che percorrono in media 15.000 km e che potrebbe essere compensata solo con la piantumazione di circa 650.000 alberi.

Antonio Zanframundo e Luca Amato ritirano i premi

Un risultato reso possibile da un programma articolato che prevede costanti investimenti per l’innovazione dei macchinari, soluzioni a basso consumo di energia, continui corsi di formazione e di perfezionamento dei dipendenti, messa a punto di strumenti e formazione per aumentare la consapevolezza dei consumi, i giusti comportamenti e l’analisi dei dati energetici dei macchinari.

Siamo molto orgogliosi di questo importante riconoscimento che aggiunge un ulteriore tassello al nostro percorso di sostenibilità ambientale – commenta Antonio Zanframundo, Operations Director Italy di Essity. Da anni dedichiamo ingenti risorse nei nostri stabilimenti per l’implementazione di strumenti e soluzioni tecnologiche all’avanguardia e per garantire un miglioramento tangibile e misurabile delle nostre performance energetiche. Siamo felici che i nostri sforzi siano stati premiati.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker